AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

15/08/2019

GRANDE RADUNO DI BERSAGLIERI A SAN GREGORIO

GRANDE RADUNO DI BERSAGLIERI A SAN GREGORIO I fanti piumati delle Province di Catania, Ragusa e Messina saranno ospiti nella cittadina pedemontana per onorare la memoria del bersagliere Magg. Michele Purrello, medaglia d’oro al valor militare. SAN GREGORIO – Non è la prima volta, ma questo è il primo raduno di diverse province siciliane. I bersaglieri delle associazioni delle province di Catania, Ragusa e Messina, infatti, sfileranno per la via principale di San Gregorio per ricordare il bersagliere medaglia d’oro Magg. Michele Purrello di San Gregorio. A supportarli quattro fanfare che si esibiranno nei giorni 31 agosto e 1 settembre 2019 in diversi punti del paese. A confrontarsi saranno le fanfare di Zafferana Etnea (CT), dei Peloritani, sez. Barcellona Pozzo di Gotto (ME), degli Iblei, sez. Santa Croce Camerina (RG) e dell’Etna, sez. di Belpasso (CT) con a seguito i Labari e gli associati delle relative province. A promuovere l’iniziativa è stato il consigliere Giovanni Zappalà sostenuto dal sindaco, Carmelo Corsaro e coadiuvato dal presidente dell’associazione nazionale dei bersaglieri della provincia di  Catania intitolata a “Michele Purrello”, tenente Santo Mario Scuderi. A rappresentare l’associazione di Messina il bers. Domenico Mirabile e quella di Ragusa il bers. P. Mandarà. Durante la due giorni saranno presenti i figli e i nipoti dell’eroe Purrello caduto il 3 gennaio del 1941 a Bardia, Cirenaica. «Con questa manifestazione – ha dichiarato il consigliere Zappalà - l'Amministrazione comunale di San Gregorio e l'Associazione provinciale Bersaglieri di Catania, ricorderanno il Magg. Michele Purrello, sangregorese, pluridecorato, morto durante la seconda guerra mondiale. Ciò per non far dimenticare alle nuove generazioni il sacrificio dei tanti morti in guerra. «Sarà uno spettacolo unico – ha concluso -, e spero che questa Amministrazione possa farlo diventare un appuntamento annuale». I fanti piumati inizieranno il loro percorso sabato 31 agosto alle ore 18,15 con fanfara da Via Roma per arrivare a Piazza Marconi, davanti al Municipio e al vecchio monumento dei caduti per u omaggio floreale che sarà deposto dalla autorità civili, militari e religiose. Subito dopo, alle ore 19, le fanfare si esibiranno in Piazza Regina Margherita per poi arrivare al Piano Immacolata ed esattamente nella chiesa dell’Immacolata dove, alle 20,15, si terrà il concerto del primo Coro d’Italia dei bersaglieri intitolato al “Bers. Cap.le Giovanni Tamburino” della sezione di Mineo (CT). Domenica 1 settembre sarà la giornata clou. Tutti i fanti e tutte le fanfare si raduneranno in Piazza Caduti in guerra per omaggiare davanti al nuovo monumento i caduti in guerra con alza bandiera e omaggio floreale. Quindi le quattro fanfare e i bersaglieri di tutte le province intervenute sfileranno per la principale Via Umberto fino al Piano Immacolata. Al Piano le fanfare si esibiranno e vi sarà un momento per ricordare il Magg. Purrello a cura di Alfio Patti, autore del libro “Michele Purrello, l’uomo, l’eroe” che lo ricorda, e la consegna di riconoscimenti.